Aggiornamento hardware e software aula di informatica Scuola primaria G.Pascoli di Contea

Da MontelLUG.

Aula di informatica presso Scuola Primaria “G. Pascoli” – Contea di Montebelluna(TV)

Situazione iniziale:

  • Aula di informatica con 13 pc desktop PIV e 512 Mb di Ram con SolusOS (non più mantenuto dalla comunità) ciascuno collegato alla rete interna attraverso dongle usb wifi.
  • Server di backup della scuola inattivo
  • Donazione da parte di ente privato di 20 pc desktop Core Duo 2 , 2 Gb di Ram e HD da 80 Gb.

Obiettivi:

  • Aggiornamento hardware e software dell’aula di informatica (a cura del Montellug)
  • Sostituzione dei dongle usb wifi con cablaggio ethernet (a cura del Comitato genitori)
  • Ripristino del pc server di backup della scuola (a cura della scuola)
  • Formazione del personale docente sul nuovo ambiente grafico installato (a cura del Montellug)

1ª fase:

Preparazione della macchina master

  • installazione di Sodilinux2015. Per i requisiti minimi consultare la pagina dedicata. Per macchine meno potenti si consiglia di installare l'ultima LTS di Lubuntu e aggiungervi il pacchetto dei repository di Sodilinux.
  • aggiunta di software didattici non presenti nella distribuzione
  • installazione e configurazione di Epoptes per la gestione e il monitoraggio in remoto dei pc da parte dell’insegnante (N.B.:Sodilinux 2105 SP1 Estate ha installato un pacchetto fake di x11-utils che non permette il collegamento dei client Epoptes col server. Si risolve semplicemente scaricando il deb dai repo e installando con dpkg - i, non da Synaptic). Per dettagli, risoluzione di problemi e approfondimenti su Epoptes saricare il pdf "Laboratori di informatica - Condivisione, cloud e controllo remoto" da qui
  • personalizzazione della Scrivania con link ai software più usati e sfondo del Comitato Genitori
  • blocco dei permessi di scrittura della cartella Scrivania e backup della cartella utente con procedura di ripristino ambientazione (guida wiki Montelllug)
  • creazione cartella condivisa nel pc delle maestre per il salvataggio dei files degli alunni

2ª fase:

  • Creazione dell’immagine del disco dal pc master che sarà ripristinata negli altri 19 pc tramite Clonezilla SE
  • Preparazione strumenti per la clonazione:
    • Macchina "server" con SO Gnu/Linux + CloneZilla SE. Disco interno ssd 3Gbs per una maggiore velocità di lettura/scrittura
    • switch 10 porte 1000Gbs per velocizzare il multitasking
    • cavi di rete in buoni stati (il malfunzionamento di un solo cavo di rete può compromettere l’intera operazione di ripristino delle immagini)

3ª fase:

Identificazione nuovi pc:


Cambio nome dei pc

  • Come utente amministratore digitare:
groupadd <nomenuovo>

per creare un nuovo gruppo da assegnare al nuovo utente e

usermod -c <nomenuovo> -l <nomenuovo> -g <nomenuovo>  -md /home/<nomenuovo> <nomececchio>

per cambiare rispettivamente il nome del login(-c), il nome dell’utente(-l), cambiare gruppo(-g) e rinominare la cartella home assegandola al nuovo utente. Per esempio

usermod -c alunno08 -l alunno08 –g alunno08 -md /home/alunno08 alunno01

ATTENZIONE: prima di dare questo comando assicurarsi di cambiare il nome alla cartella di backup dell’utente creata durante la preparazione della macchina master(vedi 1ª fase) e anche nella riga di comando inserita in "rc.local". Quindi:

nano /etc/rc.local

e cambiare il comando da così

rsync -a -E /home/ripristinoutente/alunno01 /home

a così

rsync -a -E /home/ripristinoutente/alunno08 /home

poi da terminale

mv /home/ripristinoutente/alunno01 /home/ripristinoutente/alunno08 

Per evitare questo passaggio basta togliere dal comando l’argomento "-md /home/<nomenuovo>"


Infine cambiare il nome alla macchina con

nano /etc/hostaname

e sostituire il nome persente nel file con quello che si vuole assegnare al pc.

terminare con ctrl+o+invio e ctrl+x


Cambio indirizzo ip statico dei pc

  • 1° metodo da terminale

Come utente amministratore editare i files seguenti:

nano /etc/NetworkManager/NetworkManager.conf

modificare il contenuto inserendo “manage=true” al posto di "manage=false" (questo obbliga NetworkManager a prendere in considerazione i dati inseriti nel file "interfaces") come segue

[main]
plugins=ifupdown,keyfile
[ifupdown]
managed=true

terminare con ctrl+o+invio e ctrl+x

poi

nano /etc/network/interfaces

aggiungendo come segue

auto eth0
iface eth0 inet static
address 192.168.1.100     #per assegnare un nuovo ip statico alla macchina
netmask 255.255.255.0
gateway 192.168.1.1        #per indicare l’ip con l’accesso ad internet
dns-nameservers 84.200.69.80  84.200.70.40 

terminare con ctrl+o+invio e ctrl+x


Montaggio automatico di una cartella nel pc dell'insegnante

  • Nel pc dell'insegnante:

installare samba

apt-get install samba cifs-utils

L’utente non amministratore del pc dovrà essere configurato come appartenente al gruppo sambashare tramite la funzione Utenti-Gruppi.

creare una cartella da condividere con gli altri pc. Per es:

mkdir /home/<nome cartella home dell’insegnante>/<nome cartella da condividere>

editare il file etc/samba/smb.conf sostituendo alle stringhe sotto la riga [shared_files] come segue:

[shared_files]
?????????

  • Nel pc degli alunni:

installare samba

apt-get install samba cifs-utils

creare una cartella in cui montare la cartella condivisa (è consigliato creare la cartella in /media così comparirà nell’elenco dei dispositivi a sinistra del gestore di cartelle). Per es:

mkdir /home/nome_utente/cartelladicondivisione(nel client)

L’utente non amministratore del pc dovrà essere configurato come appartenente al gruppo sambashare tramite la funzione Utenti-Gruppi.

modificare /etc/fstab aggiungendo la stringa per il montaggio automatico col seguente comando

echo //<IPdelpcdellinsegnante>/<nomecartellacondivisanelpcdellinsegnate> /media/<nomecartellanelpcdellalunno> cifs guest,rw,nounix,iocharset=utf8,file_mode=0777,dir_mode=0777 0 0 >> /etc/fstab

Un link alla cartella condivisa comparirà al prossimo riavvio sia sulla Scrivania che nel gestore cartelle. A questa cartella vengono assegnati tutti i diritti per cui chiunque nella rete ha la possibilità di modificare, cancellare, creare qualsiasi cosa!

4ª fase:

Cablaggio aula di informatica

5ª fase:

Disposizione delle nuove macchine nell’aula e prove

6ª fase:

Sistemazione del server per il backup

7ª fase:

Formazione insegnanti: aggiornamento sul nuovo ambiente grafico